Italian English French Indonesian Portuguese Spanish

Un ragazzo Testimone di Geova ferma a una ragazza cattolica per interpellarla sulla fede. Un imprevisto, che scombussola i suoi piani: la ragazza cattolica è preparata. Vediamo che succede.

Approccio "T.d.G (Testimone di Geova) - Catt (Cattolico)"

 

T.d.G: Sapevi che la Bibbia proibisce di avere le immagini perché sono idoli?

Non sono i Testimoni di Geova e altri ad affermare che le immagini sono idoli, ma è la Bibbia. Infatti io l’ho riscontrato in buchempfehlung binäre optionen (Es 20,3-5)" Non devi avere altri dei. Non devi farti immagine scolpita ne forma simile ad alcuna cosa che è nei cieli di sopra o che è sulla terra di sotto. Non devi inchinarti davanti a loro."…

Qui dice di non avere nessun'immagini perché sono idoli.

 

Catt:   Io invece ti voglio fare una domanda. Per te, è lo stesso immagine e idolo?

 

T.d.G: Ma certo che è la stessa cosa.

 

Catt:  Per noi cattolici non è così, c'è una grande differenza, adesso ti spiego

 

Tadalafil Oral Strip Immagine: E' la rappresentazione di una persona, cosa o idea. Esempio: una pittura, una scultura o fotografia.

http://logansquarebeerfestival.com/uk-viagra-purchase/ L’idolo invece è un’immagine o statua considerata come dio, con vita e potere proprio.

Come vedi nella citazione che mi hai presentato lo dice chiaro, parla di idoli, considerati con potere e divinità. Noi non pensiamo che le immagini abbiano dei poteri. Inoltre la Bibbia non proibisce d’avere delle immagini, anzi la stessa Bibbia presenta casi in cui Dio permette o addirittura comanda fare delle immagini. Vediamo alcuni esempi:

http://tenletter.co.uk/about-us (Es 25,18)"Farai due Cherubini d'oro: li farai lavorati a martello sulle due estremità del propiziatorio."

http://sigurfreyr.com/?tyxe=indici-di-borsa-internazionali-operazioni-binarie&c6a=91 (Num 21,8)" Il Signore disse a Mosè: "fatti un serpente e mettilo sopra un'asta; chiunque sarà stato morso e lo guarderà, resterà in vita.""

orgaos governamentais no sistema de comercio exterior  

T.d.G: Ma anche nel (Sal 115,4-5) dice…

Vedi le statue che tu hai, proprio come dice il salmo, hanno occhi e non vedono, allora perché li portate in giro, li baciate quando la Bibbia proibisce di commettere queste idolatrie?

 

Catt: Guarda che il salmo non si sta riferendo alle statue dei santi visto che allora non esistevano. Parla di idoli, cioè immagini o statue considerate come dio, con vita e potere proprio.

- Per te adorare e venerare è la stessa cosa?

 

T.d.G: Certo che è la stessa cosa.

 

Cat:   Invece per noi non è così, adesso ti spiego

Adorare: Significa riconoscere qualcuno come essere supremo, accettare il suo dominio totale e assoluto e amarlo su tutte le cose e ciò è possibile soltanto con Dio.

Venerare: Significa rispettare o rendere onore ad una persona o cosa per un motivo speciale, e si riferisce agli angeli e ai santi con le relative rappresentazioni.

 

T.d.G:  Come mi spiega allora (Dt 7,25) dove dice.. Infatti io avevo tante immagini di santini e le ho bruciate tutte, perché quando uno conosce la Bibbia bisogna fare quello che essa dice.

 

Cat:  Quindi, tu hai bruciato tutto, sicuro?

 

T.d.G:    Sì.

 

Cat:  Hai la carta d’identità?

 

T.d.G:  Ma che c’entra la carta d’identità.

 

Cat :  Fammi vedere.

 

-       ( il T.d.G. consegna la carta d’identità e si distrae un po’).

-        

-       (La cattolica parlando, parlando, prende l’accendino e l’avvicina alla carta d’identità alla vista di tutti…)

-        

-       (allora il T.d.G. si rende conto e fa un gesto di…Ma che sta facendo!)

-        

-       (La cattolica consegna la carta d'identita e conclude dicendo, come vedi non è lo stesso un'immagine e un idolo.)

 

Con questa battuta finisce il dialogo

Go to top